Area Educativa

Postato in Area educativa

La seconda area di intervento riguarda la disabilità: gli interventi promossi sono variegati e improntati alla presa in carico integrata e globale di ogni utente.

I servizi progettati e sviluppati dalla Cooperativa promuovono diversi ambiti della vita degli utenti:
Assistenza ad personam
CSE - Centro Socio-Educativo
SFA - Servizio Formazione all'Autonomia
CSS - Comunità Socio-Sanitaria ITACA
Servizio Libero Tempo
Interventi educativi domiciliari

Assistenza ad personam

Postato in Area educativa

COS'E' IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AD PERSONAM
E' un servizio rivolto ad alunni con disabilità inseriti in ogni grado scolastico. L'intervento è individualizzato e mira a raggiungere obiettivi legati all'autonomia personale e sociale, nonché a specifici obiettivi inerenti l'apprendimento scolastico e lo sviluppo delle competenze relazionali all'interno del gruppo classe. L'intervento si svolge nelle scuole (statali e parificate) dall'asilo nido alla scuola secondaria superiore (o comunque fino ad assolvimento dell'obbligo scolastico) ed ha come finalità l'avvio di progetti educativi che favoriscano l'acquisizione di competenze (cognitive) e lo sviluppo di autonomie (personali e sociali).

PRESTAZIONI DEL SERVIZIO
L'intervento dell'operatore garantisce al minore un intervento finalizzato all'acquisizione delle autonomie personali e sociali da spendere nella quotidianità scolastica ovvero si struttura in continuità con il percorso extrascolastico per consolidare e ampliare le competenze acquisite. Ogni intervento si conforma ad un Progetto Educativo Individualizzato, monitorato con strumenti di rilevazione interni rispetto ai criteri di efficacia e di efficienza.
Il servizio di assistenza domiciliare è certificato ai sensi della norma ISO 9001.

A CHI E' RIVOLTO
Il servizio si rivolge a bambini e ragazzi con disabilità psico-motoria frequentanti le strutture scolastiche di ogni ordine e grado.

LE FIGURE PROFESSIONALI
La Cooperativa La Rondine, nel servizio di assistenza ad personam, garantisce l'impiego di operatori in possesso dei requisiti formativi previsti dalla norma. In particolare vengono impiegate persone in possesso almeno di diploma di scuola superiore preferibilmente ad indirizzo educativo. Il lavoro degli assistenti ad personam è monitorato quotidianamente da un Coordinatore che garantisce l'immediata sostituzione in caso di malattia o assenze del personale, raccorda il lavoro con i referenti degli enti committenti e con gli specialisti coinvolti nella gestione del caso.
La Cooperativa garantisce al personale impiegato nel servizio la formazione, calendarizzata annualmente e la supervisione sui casi.

COME SI ACCEDE AL SERVIZIO
Il servizio è gestito in convenzione con gli enti territoriali appaltanti. L'attivazione dei casi ha inizio con la segnalazione-richiesta presentata dai Servizi Sociali del Comune di competenza a fronte della valutazione della Neuropsichiatria Infantile.

Referente del servizio per la cooperativa La Rondine è la Dott.ssa MAURA GIURADEO, responsabile dell'area educativa.
Per maggiori informazione telefonare al numero 030/2629716

 

Centro Socio Educativo IL TULIPANO

Postato in Area educativa

COS'E' IL CSE
Il Centro Socio Educativo è un servizio diurno per persone adulte affette da disabilità intellettiva di grado medio, in possesso di buone autonomie personali. Il Centro garantisce la presa in carico educativo-assistenziale degli utenti, valutati non idonei all'inserimento lavorativo.

Il C.S.E. "Il Tulipano" sorge nel centro residenziale di Mazzano, dove sono ubicati il Comune, il Palazzetto dello Sport, servizi quali la Caserma dei Carabinieri e il Centro di Pronto Soccorso; a pochi metri si trova il Centro Commerciale. La zona è coperta dalla rete dei servizi di trasporto.

Il Servizio Diurno è inserito in un centro Polifunzionale di Servizi Socio-Sanitari in cui trovano localizzazione il Servizio di Formazione all'Autonomia, la Comunità Socio Sanitaria e la sede amministrativa della Cooperativa; è privo di barriere architettoniche ed è articolato su un unico piano.

>> Scarica la Carta dei servizi

LE PRESTAZIONI DEL SERVIZIO
Interventi atti a favorire lo sviluppo, il mantenimento/consolidamento di abilità-competenze trasferibili e generalizzabili in altri contesti.
Attività articolate in laboratori, interni ed esterni, realizzati in collaborazione con altre realtà (sportive, culturali, ecc.) presenti sul territorio.
Per individuare i più opportuni ambiti d'intervento rispetto ai singoli utenti, l'équipe del servizio si avvale dei Progetti Educativi Individualizzati esplicanti gli obiettivi perseguibili, gli strumenti che si intendono utilizzare e le modalità/tempi di verifica che si intendono applicare.Il servizio, pertanto, mira da un lato a sviluppare le capacità residue, dall'altro a operare per il massimo mantenimento dei livelli acquisiti. In tale ottica, il Servizio non si pone come sostituto del contesto familiare, ma come struttura d'appoggio e sostegno di tale realtà.

A CHI E' RIVOLTO
Il Centro Socio Educativo "Il Tulipano" si rivolge a persone con disabilità di ambo i sessi, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, con limitazioni dell'autonomia personale e sociale riconducibili al settore socio-assistenziale, il cui ritardo intellettivo è valutato di grado medio, ovvero non tale da presentare necessità sanitarie nella presa in carico. L'ingresso è rivolto ad utenti provenienti dai Comuni rientranti nel Distretto 3- Brescia Est ovvero appartenenti a distretti altri della Provincia di Brescia, in caso di residua capienza rispetto alla ricettività massima consentita.

IL PERSONALE DEL SERVIZIO
La Cooperativa La Rondine, nella gestione del Centro Socio Educativo Il Tulipano, garantisce l'impiego di operatori in possesso dei requisiti formativi previsti dalla norma. In particolare vengono impiegati educatori professionali e personale ausiliario. Il lavoro delle diverse figure professionali è coordinato quotidianamente da un Coordinatore che garantisce il monitoraggio dei piani di lavoro, raccorda il lavoro con i referenti degli enti committenti e con gli specialisti coinvolti nella gestione del caso.

COME ACCEDERE
Per quanto riguarda la procedura di ammissione al C.S.E., la richiesta d'inserimento è formulata dagli uffici Socio-Sanitari, previa segnalazione della famiglia e attraverso la mediazione dei servizi sociali territoriali.

Referenti del progetto per la Cooperativa La rondine sono:
Responsabile Area Educativa Dott.ssa MAURA GIURADEO tel 030/2629716
Coordinatrice del Servizio Dott.ssa MEZZADRA VALERIA tel. 030/2120769

>> Scarica la Carta dei servizi

Servizio di Formazione dell'Autonomia IL GIRASOLE

Postato in Area educativa

COS'E' LO SFA
Il Servizio di formazione all'autonomia è rivolto a disabili adulti che presentano un lieve ritardo intellettivo, per i quali è contemplabile un percorso di inserimento lavorativo. Il Servizio di Formazione all'Autonomia "Il Girasole" mira alla crescita evolutiva dei soggetti nella prospettiva di una progressiva e costante integrazione sul territorio attraverso la costruzione di un progetto atto a implementare le competenze sociali, personali e paralavorative, monitorate dal personale educativo attraverso sopralluoghi e affiancamento nel periodo di inserimento nelle strutture ospitanti.

Il servizio è finalizzato alla "formazione" e allo sviluppo di competenze paralavorative in contesti esterni alla sede del Servizio. L'obiettivo del Progetto Individualizzato rimane la verifica della presenza di abilità che possano, poi, consentire un inserimento lavorativo, mediante il monitoraggio effettuato dall'educatore incaricato

A CHI E' RIVOLTO
Il Servizio di Formazione all'Autonomia Il Girasole è un servizio diurno che si rivolge a persone con disabilità intellettiva di ambo i sessi, di età compresa tra i 16 e i 35 anni, con lievi limitazioni dell'autonomia sociale riconducibili al settore socio-assistenziale e persone di età superiore ai 35 anni con esiti da trauma o patologie invalidanti che necessitano di un percorso di acquisizione di nuove abilità sociali.

Il Servizio di Formazione all'Autonomia è una struttura autorizzata per la presa in carico di 35 progetti attivi simultaneamente. Gli utenti provengono dai Comuni rientranti nel Distretto 3-Brescia Est, ovvero appartenenti a distretti altri della Provincia di Brescia, in caso di residua capacità rispetto alla ricettività massima consentita.

PRESTAZIONI DEL SERVIZIO
Il servizio prevede un'apertura flessibile e si ricava dall'organizzazione delle attività previste nei singoli progetti educativi individualizzati. La presa in carico da parte del Servizio si struttura sulla base del monitoraggio effettuato presso le sedi esterne in cui trova collocazione e realizzazione il progetto.

Il Servizio di Formazione all'Autonomia prevede l'attivazione di 3 moduli distinti:

  • Modulo formativo: vengono perseguiti gli obiettivi individuati nel P.E.I. all'interno di un periodo massimo di 3 anni al termine del quale si può fornire un parere positivo rispetto ad un eventuale inserimento lavorativo, oppure negativo con conseguente attivazione del secondo modulo, ossia di consolidamento
  • Modulo di consolidamento: ha una durata massima di 2 anni, all'interno dei quali si mira a monitorare la capacità di autogestione e autodeterminazione della persona nei contesti sociali e paralavorativi
  • Modulo di monitoraggio: indipendente dai precedenti, questo modulo mira al supporto temporaneo di persone con disabilità per fronteggiare momenti critici di tipo transitorio.

IL PERSONALE DEL SERVIZIO
La Cooperativa La Rondine, nella gestione del Servizio di Formazione all'Autonomia "Il Girasole", garantisce l'impiego di operatori in possesso dei requisiti formativi previsti dalla norma. In particolare vengono impiegati educatori professionali. Il lavoro degli educatori è coordinato quotidianamente da un Coordinatore che garantisce l'immediata sostituzione in caso di malattia o assenze del personale, raccorda il lavoro con i referenti degli enti committenti e con gli specialisti coinvolti nella gestione del caso.

COME ACCEDERE
Per maggiori informazioni contattare la cooperativa.
Responsabile Area Educativa Dott.ssa MAURA GIURADEO tel 030/2629716
Coordinatrice del Servizio Dott.ssa MEZZADRA VALERIA tel. 030/2120769

Comunita' Socio - Sanitaria ITACA

Postato in Area educativa

COS'E' LA CSS ITACA
E' una soluzione residenziale autorizzata e accreditata per 10 posti letto, per adulti con disabilità fisica e/o psichica, avente come macro obiettivo la presa in carico globale (socio-sanitaria) dell'utenza; sorge nel centro residenziale di Mazzano, dove sono ubicati il Comune, il Palazzetto dello Sport, servizi quali la Caserma dei Carabinieri e il Centro di Pronto Soccorso; a pochi metri si trova il Centro Commerciale. La zona è coperta dalla rete dei servizi di trasporto.
La Comunità è inserita in un centro Polifunzionale di Servizi Socio-Sanitari in cui trovano localizzazione il Servizio di Formazione all'Autonomia, il Centro Socio-Educativo e la sede amministrativa della Cooperativa; gode di un accesso indipendente e di un parcheggio privato. È priva di barriere architettoniche ed è articolata su un unico piano. 

Il contesto accogliente non solo mira a sviluppare ed incrementare le potenzialità e le autonomie dei singoli ospiti all'interno di una dimensione improntata alla socializzazione e al rispetto dell'altro, ma anche a farsi carico del benessere dell'individuo, inteso come cura della persona da un punto di vista sanitario e relazionale.

Per ogni ospite viene redatto un P.A.I., ossia Progetto Assistenziale Individualizzato, mirante sia ad identificare strategie specifiche per il mantenimento e il consolidamento di autonomie (di base e sociali) e capacità residue, sia a ideare percorsi ad alta integrazione sociale. Il progetto viene redatto dall'équipe educativa in collaborazione con l'ente territoriale, gli enti socio-sanitari competenti e con la famiglia.

>> Scarica la Carta dei servizi

A CHI E' RIVOLTO
La Comunità può accogliere fino ad un massimo di 10 utenti di ambo i sessi di età compresa tra i 18 e i 65 anni, in situazione di disabilità (psico-fisica) medio-lieve e medio-grave e che posseggano i seguenti requisiti:

  • condizione esistenziale che richieda una risposta alternativa alla famiglia;
  • assenza di significative problematiche psichiatriche;
  • disponibilità ad instaurare relazioni interpersonali nel piccolo gruppo.

Al fine di garantire una significativa integrazione/inclusione sociale la valutazione all'inserimento terrà conto della territorialità del candidato secondo le seguenti priorità:

  • soggetti provenienti dal Comune di Mazzano;
  • soggetti provenienti dal Distretto 3
  • soggetti provenienti da altri distretti della Provincia di Brescia;
  • soggetti provenienti da fuori provincia.

 

PRESTAZIONI DEL SERVIZIO
Il servizio garantisce una presa in carico globale 24 su 24 per 365 giorni l'anno; la presenza degli operatori all'interno della struttura si rapporterà alla presenza degli ospiti nel rispetto degli standard previsti dalla normativa vigente, ossia 800 minuti settimanali per ogni ospite. I moduli di presa in carico dell'ospite sono di due tipi:
- Modulo A (dal lunedì alla domenica) per gli ospiti in carico totalmente alla C.S.S. (24 ore su 24)
- Modulo B (dal lunedì' alla domenica) per ospiti in carico parziale alla C.S.S. (per coloro che, ad esempio, frequentano un servizio diurno durante la settimana)

La giornata nella C.S.S. prevede:

  • partecipazione attiva degli ospiti alle attività interne alla casa che si caricano di valenza educativo-formative importanti, dal punto di vista psicologico, relazionale e sociale. 
  • attività ludico-ricreative per facilitare la costruzione di rapporti amicali e per vivere momenti di socializzazione.
  • iniziative legate alla conoscenza del territorio e alla creazione di spazi di integrazione con le realtà associative (sportive, culturali, del tempo libero) per garantire un contatto con l'esterno costante e proficuo.
  • cura e attenzione della persona nella sua globalità, sia per gli aspetti sanitari che relazionali


PERSONALE
La Cooperativa La Rondine, nella gestione della Comunità Socio Sanitaria "Itaca", garantisce l'impiego di operatori in possesso dei requisiti formativi previsti dalla norma. In particolare vengono impiegati educatori professionali e personale ausiliario (ASA-OSS). Il lavoro delle diverse figure professionali è coordinato quotidianamente da un Coordinatore che garantisce la pianificazione dei turni, supervisiona in équipe il Progetto, raccorda il lavoro con i referenti degli enti committenti e con gli specialisti coinvolti nella gestione del caso.

COME ACCEDERE
Per quanto riguarda l'ammissione alla C.S.S. la richiesta deve essere inoltrata dalla famiglia o dal tutore al Comune di Residenza e agli operatori dell'Equipe Operativa Handicap distrettuale (E.O.H.), che si attiveranno per la procedura di inserimento, previa valutazione di idoneità al servizio residenziale rilasciata dal Nucleo Servizi Handicap dell'ASL territorialmente competente.

Per maggiori informazioni contattare i referenti della Cooperativa La Rondine:
Responsabile Area Educativa Dott.ssa MAURA GIURADEO tel 030/2629716
Coordinatrice del Servizio Dott.ssa MEZZADRA VALERIA tel. 030/2120769

>> Scarica la Carta dei servizi

Interventi educativi domiciliari

Postato in Area educativa

COS'E' IL SERVIZIO DI EDUCATIVA DOMICILIARE
L'assistenza domiciliare educativa si articola in una serie di interventi individualizzati a supporto del minore o dell'adulto con disabilità e della rete famigliare. Mira a raggiungere obiettivi sia individualizzati che di contesto, al fine di ottimizzare le risorse disponibili per garantire una presa in carico globale, rispondente ai bisogni espressi dal nucleo.
Si struttura, in genere, quale servizio integrativo in una serie più ampia di interventi atti a coinvolgere l'istituzione scolastica ovvero altre agenzie sociali presenti sul territorio. Gli obiettivi rientrano pertanto in una finalità condivisa con l'équipe socio-sanitaria di riferimento (territorialmente competente).
L'obiettivo del Servizio di Assistenza Domiciliare Educativa è di avviare progetti che progressivamente vedano la riduzione del ruolo dell'operatore a favore della costruzione di opportunità di inclusione sociale e a favore di modelli di presa in carico famigliare più funzionali e rispondenti ai bisogni della persona con disabilità.

A CHI E' RIVOLTO
Il servizio è rivolto a minori appartenenti a nuclei famigliari multiproblematici e/o con difficoltà nel loro percorso di crescita individuale e ad adulti (inseriti o meno in servizi diurni) per i quali risulta necessario un intervento costruito prevalentemente sul territorio.

PRESTAZIONI DEL SERVIZIO

  • Mediazione nelle situazioni familiari e nei rapporti tra famiglia e istituzioni; 
  • supporto alle famiglie
  • supporto scolastico
  • facilitazione dell'accesso dell'utente alle diverse realtà offerte dal territorio, proposte di attività costruttive per la socializzazione.
  • intervento finalizzato all'acquisizione delle autonomie personali e/o sociali da spendere nella quotidianità (extrascolastica in caso di minore, extraservizio diurno o extradomestico in caso di adulti).

Ogni intervento si conforma ad un Progetto Individualizzato, monitorato con strumenti di rilevazione interni rispetto ai criteri di efficacia e di efficienza.

PERSONALE DEL SERVIZIO
La Cooperativa La Rondine, nel servizio di assistenza domiciliare, garantisce l'impiego di operatori in possesso dei requisiti formativi previsti dalla norma. In particolare vengono impiegati educatori professionali ovvero operatori educativi diplomati con almeno 5 anni di esperienza nel settore. Il lavoro degli educatori è coordinato quotidianamente da un Coordinatore che garantisce l'immediata sostituzione in caso di malattia o assenze del personale, raccorda il lavoro con i referenti degli enti committenti e con gli specialisti coinvolti nella gestione del caso.

COME ACCEDERE
Il servizio è gestito in convenzione con gli enti territoriali appaltanti. L'attivazione dei casi ha inizio con la segnalazione-richiesta presentata ai Servizi Sociali del Comune di competenza da parte della rete familiare dell'utente.
Referente del progetto per la Cooperativa La Rondine è la Responsabile dell'Area Educativa, la Dott.ssa MAURA GIURADEO Tel 030/2629716

Altri articoli...